Ciao, 

Siamo molto vicini al raggiungimento della tanto attesa apertura della Shala SZYS, lo spazio per riconnetterti al tuo sé interiore, a Treviso (in centro a Dosson di Casier per la precisione).

Ho personalmente lavorato a questo traguardo negli ultimi anni e ogni mia scelta degli ultimi 10 anni è stata in fin dei conti indirizzata al raggiungimento di questo obiettivo. 
L'apertura ufficiale dello spazio fisico Silvia Zanetti Yoga Studio è programmata per l'inizio di Ottobre. 
Questa iniziativa è interamente focalizzata sulla diffusione nel territorio Trevigiano e Veneto di tecniche, strumenti e risorse per migliorare il benessere del corpo, della mente e dello spirito.

La Shala SZYS offrirà corsi, workshops, pratiche per la cura dell'essere e tutto ciò che riguarda lo yoga, la meditazione, la respirazione, la consapevolezza e la crescita personale.
Il focus sarà naturalmente sul Vinyasa Yoga e il contatto con la Madre Terra, la Natura.

 

Prima di aprire le porte della Shala SZYS ho bisogno del tuo aiuto per essere sicura di aver pensato a tutto.

Prenditi qualche minuto per rispondere ad un brevissimo questionario in cui ti chiedo cosa non deve mancare nella Shala SZYS, il primo centro di Vinyasa yoga in Veneto.

Conosci Silvia Zanetti

2.png

Sono Silvia, per me yoga ha molto a che fare con il concetto di dharma: scoprire ed utilizzare i nostri talenti, passioni, potenzialità per contribuire ad uno scopo più grande di noi.

Vivere allineato con il proprio dharma, significa connettere pensieri, parole ed azioni con costanza. 

Per vivere in questo modo bisogna essere esploratori: ci vuole coraggio, flessibilità, fiducia e un atteggiamento aperto, per dare più potere alla parte di noi che ci fa crescere rispetto alle nostre paure.

Ogni tecnica yoga è uno strumento di auto indagine che serve a coltivare questo atteggiamento da esploratore.

 

Non pratichiamo yoga per diventare più forti o più flessibili, ma per vivere una vita allineata ai nostri valori e al nostro scopo.

Non pratichiamo yoga per diventare migliori nelle posizioni, ma per diventare migliori esseri umani e vivere realizzati.

Non usiamo il corpo per arrivare ad una posizione, usiamo la posizione per arrivare al nostro corpo. E tramite il corpo scoprire chi siamo.

Sono contenta che tu sia qui.

Rimani fiducioso/a

Silvia